news-eventi-e-open-day

21

apr

gio

Una merenda più povera
per raccogliere fondi per l’Ucraina

L'impegno dei bambini della scuola primaria:
800 euro donati all’AVSI

All’inizio della quaresima è scoppiata la guerra in Ucraina, e i nostri alunni della scuola primaria facevano numerose domande su questa tragica situazione, e pensavano alla sorte dei loro coetanei nel Paese est Europeo. Di fondo la domanda sottesa era: come possiamo aiutarli?

Come gesto significativo le insegnanti della Primaria hanno deciso di proporre ai bambini ogni venerdì di quaresima la merenda povera: una mela, un pacchetto di crackers, dei grissini. I soldi risparmiati dalla merenda usuale venivano messi in una cassettina che ogni maestra aveva sulla cattedra.

Questa iniziativa ha coinvolto tutti i bambini dai 6 agli 11 anni. Gli alunni sono stati fedelissimi al gesto proposto, tanto che alcuni hanno deciso di portare la merenda semplice tutti i giorni.

Quanto raccolto - 800 euro - è stato donato all'ong AVSI, che lo utilizzerà per i suoi progetti in Ucraina. È stato significativo ricevere, nei giorni scorsi, una lettera di ringraziamento: «Vi ringraziamo per aver organizzato una raccolta fondi sfidando i vostri piccoli allievi con la merenda povera da fare tutti i venerdì di quaresima, ringrazio i bambini per averla fatta e così raccolto tanti soldini, 800 euro, per aiutare altri bambini come loro che fuggono dall'Ucraina», sono state le parole di Giampaolo Silvestri, segretario generale di AVSI.

 

INDIETRO