news-eventi-e-open-day

02

dic

lun

 

Anche il Collegio della Guastalla ha partecipato, sabato 30 novembre, alla Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. All’Esselunga di San Fruttuoso si sono alternati, come volontari, decine di studenti della scuola, assieme ad alcuni docenti e genitori. L’iniziativa, che si svolge ormai da 23 anni l’ultimo sabato di novembre in migliaia di supermercati sparsi in tutta Italia, è l’occasione di raccogliere cibo da consegnare poi ad alcuni enti benefici che operano sul territorio, o a famiglie che vivono situazioni di indigenza. 

I ragazzi della Scuola secondaria di primo grado hanno aderito liberamente all’invito fatto da alcuni insegnanti, dedicando qualche ora del sabato pomeriggio alla raccolta. A muoverli anche le parole di Papa Francesco, riportate sul volantino che veniva distribuito ai clienti del supermercato. «I poveri acquistano speranza vera quando riconoscono nel nostro sacrificio un atto di amore gratuito […] Certo, i poveri si avvicinano a noi anche perché stiamo distribuendo loro il cibo, ma ciò di cui hanno veramente bisogno va oltre il piatto caldo o il panino che offriamo. I poveri hanno bisogno delle nostre mani per essere risollevati, dei nostri cuori per sentire di nuovo il calore dell’affetto, della nostra presenza per superare la solitudine. Hanno bisogno di amore, semplicemente. […] Per un giorno lasciamo in disparte le statistiche; i poveri non sono numeri a cui appellarsi per vantare opere e progetti. I poveri sono persone a cui andare incontro».

In totale, all’Esselunga di San Fruttuoso, sono state raccolte 7,46 tonnellate di cibo, coinvolgendo circa 150 volontari.

 

INDIETRO