news-eventi-e-open-day

18

ott

gio

Gli studenti di V Liceo scientifico hanno iniziato un’esperienza di alternanza scuola-lavoro, in collaborazione con il Dipartimento di Chimica dell'Università degli Studi di Milano, volta allo sviluppo di un approccio chimico-fisico di indagine per la realtà. I ragazzi realizzano esperimenti utilizzando strumenti avanzati e con l'assistenza di docenti universitari, allo scopo di misurare e raccogliere dati, elaborandoli attraverso modelli sviluppati insieme in classe, giungendo così a conclusioni sul sistema che stanno studiando: il metodo con cui la scienza usa la ragione per istituire un paragone tra sé e la realtà.

Le attività laboratoriali si svolgono in 5 pomeriggi, dalle 14 alle 18, presso il laboratorio didattico del Dipartimento di Chimica, dove gli studenti, affiancati dai docenti universitari, hanno finora affrontato due temi significativi: la determinazione del calore di reazione per una combustione e la determinazione dei parametri termodinamici per la reazione chinone/idrochinone.

Per la prima, attraverso l'utilizzo di un calorimetro, gli studenti hanno misurato il calore ceduto dal sistema all'intorno, ricavando, tramite modelli, la variazione di energia interna del sistema e valutando questo dato rispetto alle caratteristiche dei legami chimici presenti nei reagenti.

Durante il secondo pomeriggio sono state costruite delle celle galvaniche utilizzando la reazione in oggetto e, quindi, si è misurata la differenza di potenziale generata al variare della temperatura. Tramite l'elaborazione dei dati con il modello studiato, si è giunti ad ottenere i valori di variazione di energia libera di Gibbs, entalpia ed entropia che caratterizzano la reazione, correlando questi risultati con la direzione di spontaneità della reazione e le caratteristiche di esotermicità o endotermicità.

 

INDIETRO