26 opere grafiche del grande maestro al Collegio della Guastalla

 

Il Collegio Guastalla ha l'onore di ospitare presso il Salone d'Onore Pinocchio torna a scuola, 26 opere grafiche del grande autore beneventano Mimmo Paladino, uno dei più importanti artisti italiani contemporanei. 

La mostra - a cura di Grazia Massone, in collaborazione con la Galleria Bellinzona - è stata realizzata con il contributo di Fondazione Cariplo e sotto il patrocinio del Comune di Monza.

Si ringrazia il Collezionista per le opere prestate.

 

Guarda le foto dell'inaugurazione su Flickr

 

La visita

L’ingresso è gratuito.

Giorni d'apertura:

  • Lunedì, mercoledì, venerdì dalle 9 alle 12
  • Martedì, giovedì dalle 15 alle 18

Sono previste visite su appuntamento per gruppi e scolaresche (contattare preventivamente la Segreteria: 039 740470 - h 8.30-13.00).

I visitatori potranno accedere all’ampio parcheggio del Collegio.

Presso la sede dell’esposizione sarà in vendita l'ArtBook di Pinocchio realizzato per i bambini.

 

L'Artista

Mimmo Paladino è originario di Benevento. Noto a partire dagli anni ’80 come esponente della Transavanguardia, che incarna il ritorno alla pittura come tecnica espressiva in antitesi all’arte concettuale, è oggi considerato uno dei più grandi nomi del panorama creativo italianocontemporaneo. Autore fra l’altro delle scenografiche Montagne di sale installate in Piazza del Plebiscito a Napoli e in Piazza Duomo a Milano intorno al 2011, Paladino ha progettato e realizzato la celebre Porta d’Europa, posta sullo scoglio più meridionale dell’isola di Lampedusa.

Paladino è uno dei più grandi artisti italiani viventi, conosciuto in tutto il mondo per la sua opera di pittore e scultore. Una grande mostra a Brescia lo ha appena celebrato, disseminando nella città le sue sculture che riprendono - come i suoi dipinti - i temi e le forme del mondo classico. Meno conosciuta, forse, è la sua attività di incisore, peraltro molto significativa e documentata nella recente esposizione lecchese Grandi Cicli Incisori 1986-2012.

 

Le opere esposte: 26 opere grafiche su Pinocchio

Nel 2004 la riflessione di Paladino su Pinocchio si articola in due grandi produzioni: la realizzazione delle illustrazioni del libro di Collodi -rivolto al grande pubblico di bambini di oggi e di ieri- e il doppio ciclo di opere grafiche che vengono esposte in una mostra che fa il giro del Giappone, in otto sedi differenti, destinate ad un pubblico colto e molto interessato.

Nella tradizione del “libro d’artista” Paladino interpreta il Pinocchio di Collodi secondo il suo stile immaginifico e colorato, sperimentando una grafica raffinata e al tempo stesso semplice, adeguata al più noto libro italiano di letteratura per l’infanzia. Non è solo illustrazione, ma un altro testo, che affianca il testo letterario e racconta con le immagini piccole storie dentro la grande storia della narrazione di Collodi. Ci sono tutti gli elementi dell’arte di Paladino: il richiamo a forme arcaiche e alla classicità, gli archetipi. Così come l’utilizzo di diverse tecniche grafiche cui si aggiunge l’inserimento di materiali, come il legno, la foglia d’oro e la fotografia.

Eventi correlati

Il 24 maggio, in concomitanza con l’esposizione, si svolgeranno alcuni eventi rivolti ad adulti, ragazzi e bambini: "la merenda che fa del bene", i laboratori creativi, la tavola rotonda.

 

La merenda che fa del bene - 24 maggio ore 15.45 Parco del Collegio

costo euro 5            

Il ricavato sarà devoluto alla scuola, per le borse di studio del “Fondo Edoardo Mauri”.

 

I laboratori creativi - 24 maggio ore 17.30

Sono pensati per bambini dai 5 ai 7 anni e dagli 8 ai 10 anni,  e sono sviluppati e gestiti dal CREA, Centro di Ricerca per l'Educazione attraverso l'Arte dell'Università Cattolica.Sono pensati per bambini dai 5 ai 7 anni e dagli 8 ai 10 anni,  e sono sviluppati e gestiti dal CREA, Centro di Ricerca per l'Educazione attraverso l'Arte dell'Università Cattolica. I laboratori seguono il metodo della narrazione e dell’osservazione e percezione sensoriale. A partire dal racconto di alcuni brani di Pinocchio, osservando le illustrazioni di Paladino, i bambini proveranno alcune delle tecniche utilizzate dall'artista, realizzando un personale piccolo libro illustrato.

I laboratori, su prenotazione e a pagamento (euro 5 a bambino),  si attiveranno al raggiungimento di un numero minimo di iscritti, nei seguenti orari:

martedì 22 maggio ore 17.30

giovedì 24 maggio ore 17.30

sabato 26 maggio ore 17.30

sabato 2 giugno ore 10.00

sabato 9 giugno ore 15.00

Per iscrizioni:

tel. 039 740470

mail: segreteria@guastalla.org

 
La tavola rotonda: Pinocchio torna a scuola? - 24 maggio ore 18 Teatro del Collegio

"L'alto destino di una testa di legno. La fortuna artistica, letteraria e pedagogica del romanzo di Collodi. Un libro #adaltavoce"

Relatori:

Luigi F. Bona, direttore del Museo del Fumetto di Milano

“Carlo Collodi e le origini della letteratura illustrata per ragazzi”

Delfino Tinelli, maestro, autore del libro Gli animali di Pinocchio ed altre figure

“Pinocchio e la scuola, tra abbandoni e ritorni”

Marco Respinti, giornalista, scrittore, traduttore, esperto di letteratura fantastica

"Burattini e draghi, vie perigliose e ultime dimore accoglienti"

Stella Brambilla, insegnante e psicomotricista, presidentessa Ass. Ludica

“Raccontami una storia. Il piacere di leggere ad alta voce… non solo Pinocchio”

Da oltre 130 anni la storia di Pinocchio ispira illustratori e scrittori, ma soprattutto stupisce e commuove generazioni di bambini e adulti, che, nelle avventure e disavventure di questo burattino che desidera diventare un bambino vero, intuiscono qualcosa di se stessi.

In occasione della Mostra di Mimmo Paladino su Pinocchio, riflettiamo insieme sulla fortuna artistica, letteraria e pedagogica dell’opera di Collodi e sui temi educativi che ne emergono e parliamo di lettura ad alta voce, come strumento di suggestione ed educazione per chi legge e chi ascolta!

 

Guarda la locandina

Aggiornamenti: guastalla.org e sulla pagina fb della scuola