Un polo culturale aperto alla città

 

Il Collegio della Guastalla, istituzione pluricentenaria, è da sempre un ambiente fortemente stimolante sia sul piano umano che su quello scolastico e culturale.

Oggi ha un’ambizione in più: diventare un centro propulsivo di eventi di ampio respiro aperti al territorio.

Il progetto, che si svilupperà fino a tutto il 2018, prevede sette ambiti:

1.  La realizzazione di una mostra virtuale per la valorizzazione del patrimonio storico, artistico e architettonico

2.  La realizzazione di una guida del Collegio della Guastalla e di visite guidate

3.  La realizzazione di un museo a misura di bambino

4.  La fruizione dello spazio naturalistico

5.  La realizzazione di mostre

6.  Attività teatrali e concertistiche

7.  La ristrutturazione dell’Orangerie da adibire a luogo di aggregazione culturale

Il progetto nasce dalla fruttuosa collaborazione con la Fondazione Cariplo, e vede quali partner:

  • la Fondazione Opere Educative, in partenariato con la Fondazione Collegio della Guastalla ONLUS  
  • l’Associazione culturale “Il Rischio educativo”
  • varie organizzazioni culturali che collaboreranno per la realizzazione delle specifiche proposte culturali.

Il Guastalla si avvarrà, inoltre, della collaborazione del C.R.E.A. dell’Università Cattolica (Centro di Ricerca per l’Educazione attraverso l’Arte e la mediazione del patrimonio culturale sul territorio e nei musei del Sacro Cuore). L’intento è quello di rivolgere particolare attenzione all'educazione e alla formazione nei confronti dei beni culturali e porre l'accessibilità come presupposto basilare nell’ideazione di archivi digitali del patrimonio artistico-culturale.

L’attuazione del progetto consentirà al Collegio di potenziare e valorizzare la propria offerta culturale, rendendo fruibile al pubblico anche il proprio patrimonio artistico, storico e paesaggistico.
È una sfida: diventare un nuovo polo culturale per Monza, e non solo.