Rappresentazione teatrale dell'"Odissea" al Teatro Binario 7

E nulla giova un ricco splendido albergo a chi, da' suoi disgiunto, vive in estrania terra

 

Più di 400 persone hanno assistito alla messa in scena dell'Odissea di Omero, mercoledì 9 aprile, al Teatro Binario 7 di Monza. La rappresentazione si è svolta in occasione del 450° di fondazione del Collegio della Guastalla, con il patrocinio del Comune di Monza. Gli allievi della classe III della Scuola Secondaria di I grado hanno portato sul palcoscenico, recitandoli a memoria e svolgendoli in azione scenica, i principali passi del capolavoro omerico, impersonificando, oltre a Ulisse, molti dei personaggi dell'Odissea, da Nausica a Circe, da Polifemo a Eumeo, da Laerte a Anticlea. I giovanissimi attori, a proprio agio sul palco, hanno dimostrato passione e bravura. L'intensità dei versi omerici è stata bene ripresa dai volti e dal tono delle voci. La capacità di credere nella forza delle parole recitate è apparsa evidente. Molto efficaci, nella loro sobrietà, i movimenti e le musiche. Notevoli i costumi. Grandi il successo e gli applausi, alla fine e anche durante lo spettacolo.

Narrerai che Ulisse, d'Itaca abitator, figlio a Laerte, struggitor di cittadi...

Ma il desìo di vederti, ma l'affanno della tua lontananza, ma i gentili modi e costumi tuoi, nobile Ulisse